Faxator.

Dopo una lunga ricerca sono riuscito a trovare dove avevo letto di faxator.

Oggi sono riuscito a registrarmi ed a provarlo.

Non usando abitualmente word e non avendo voglia di generare un PDF mi sono mandato un file excel.

Ho riscontrato 3 difetti principali:

  1. Il contenuto di una pagina e’ stapo spalmato su due con conseguente peggioramento della leggibilita’, strano anche perche’ i margini erano piu’ che abbondanti. Questo e comunque imputabile al fatto di usare un formato che cambia in base al driver di stampa, cosa che non dovrebbe certamente verificarsi con un PDF;
  2. Il fax e’ stato spedito con circa 4 ore di ritardo, il servizio gratuito va bene per comunicazioni senza fretta, meno per chi ha bisogno di lavorare;
  3. Nel campo From: in cima al fax viene riportato il numero di cellulare e non mi risulta sia possibile inserire un altro numero a cui ricevere le risposte, ad esempio io troverei valido mettere il numero di fax dell’ufficio;

In conclusione un buon sistema per mandare un fax magari quando si e’ connessi ad un hot-spot e non si ha modo di usare le proprie soluzioni.

Un notevole passo avanti potrebbe essere dato da un driver di stampa dedicato che si occupi di tutto (un po’ come il driver nativo di windows per il modem interno).

Animale!

Bazzmann non trovando nulla di meglio da fare mi ha mandato una mail con questo link.

Poche domande per scoprire che sono cugino di Sid.

Bradipo
Non sarai scattante né immediato nelle tue decisioni, come il bradipo ti muovi a rallentatore ma riesci, anche se dopo tanto tempo, ad ottenere quello che vuoi. Non ami particolarmente la fatica né fisica né psicologica e questo ti permette di conservare tanta tranquillità insomma, come si dice, ‘se il mondo cade… mi sposto un po’ più in là’.

Gerbere.

Il titolo non c’entra nulla con l’argomento, diciamo che e’ un brutto indovinello.

Volevo in ralta’ parlare di cellulari a scuola.

A casa mia c’e’ un cellulare a disposizione dei figli per quando si muovono in bicicletta, nessuno ha ancora un cellulare suo. Sara’ il regalo per la Cresima.

Coloro che danno in consegna un cellulare a bambini di 8-9 anni senza spiegargli come si usa (non tecnicamente, lo sanno meglio di noi) dal mio punto di vista sono da bastonare. O almeno telefonargli mentre sono sotto la doccia.

E’ notizia di cronaca di pochi giorni fa che bambini delle elementari si scambiavano foto hard sui cellulari. 18 bambini su 21 di quella classe l’hanno (o l’avevano se qualche genitore intelligente c’e’).

Poi arriviamo alle medie ed alle superiori dove anziche’ limitarsi a scambiare foto erotiche fanno direttamente in classe i filmini a luci rosse.

Da piu’ parti si e’ chiesto di vietare esplicitamente il cellulare in classe. Cosi’ il buon ministro Fioroni ha risposto

Durante l’ora di lezione una scuola seria e responsabile consente ai propri ragazzi di seguire con attenzione ciò che i docenti spiegano e di interagire con loro. Parlare al telefonino, filmare o giocare è espressamente vietato, si tratta solo di far applicare il divieto.

A questo punto chiederei al ministro quale sia questo divieto (norma specifica) e quali siano le sanzioni relative.

Perche’ mi pare (rimanendo nei fatti di cronaca degli ultimi mesi) sia anche vietato:

  • per gli insegnanti avere rapporti sessuali con gli studenti
  • per gli insegnanti legare con nastro adesivo i bambini alle sedie
  • per gli allievi menare i compagni
  • per gli allievi avere rapporti sessuali con compagni ed insegnanti

Eppure tutte queste cose sono accadute.

Penso che un invito serio del ministero alle scuole affinche’ facciano formazione sulle famiglie riguardo a come e quando dare in mano ai figli uno strumento tanto prezioso quanto facilmente abusabile.

Per quanto mi riguarda fino a quando non se lo pagheranno con i loro soldi cerchero’ sempre telefoni senza macchina fotografica integrata e senza bluetooth. Perche’ anche prestando la massima attenzione per la strada non si esclude la possibilita’ di essere coinvolti in un incidente.

Ed un’ultima cosa. Ci sono maree di ricerche contrastanti sugli effetti delle onde elettromagnetiche sugli individui. Come mai i genitori tanto apprensivi per le antenne a qualche kilometro da casa non lo sono altrettanto con quelle a pochi millimetri dalle orecchie dei figli?

Installare a Vista.

Ho ricevuto alcuni giorni fa Windows Vista Business ed Office Enterprise 2007.

Avendo problemi di spazio sul disco di questo portatile ho pensato comunque di attendere per l’installazione.

Per curiosita’ ho messo il DVD (dunque i pochi che non hanno ancora lettore DVD dovranno acquistarlo) nel PC fisso che uso di fatto solo da remoto.

L’autostart mi chiede se voglio installare o se voglio prima vedere se il PC ha le caratteristiche giuste. Il programma non e’ dentro il DVD! Devi scaricarlo dal sito microsoft.

In ogni caso anche sul PC fisso mancava spazio su disco e soprattutto non ci sono i 512 mega (1 giga consigliato) di RAM per eseguire il tutto.

Considerato questo unito al fatto che gia’ e’ stata definita la roadmap per il SP1 mi hanno fatto optare per conservare con cura il DVD rimandando l’installazione ad un prossimo hardware nuovo gia’ ottimizzato per il nuovo OS.

Illuminazione.

Un’ennesima americanata per l’underwear. Un reggiseno con illuminazione integrata.

Viene prodotto dalla Enlighted in tante versioni standard o personalizzate.

Utile se vi imboscate in un parcheggio con l’amante e forate, possono tranquillamente sostituire i giubbottini ad alta visibilita’.

Personalmente non trovo altre utilita’ per un prodotto simile.

(via Virtual Blog)