Sanremate.

Dovendo aspettare ancora un ora la fine del corso e non avendo le energie per dedicarmi a qualcosa di piu’ serio e/o di utile ho buttato un occhio alle pagine che mamma Rai dedica al festival, ovviamente che con firefox funziona male.

Partiamo dalle giurie di qualita’.
Nella sezione giovani troviamo 3 attori e due conduttori TV.
Nella sezione campioni (ma campioni de che’, non e’ una gara questa? I campioni si dovrebbero determinare alla fine, non a priori) invece ci sono: 3 attori, 2 giornalisti (fra cui la moglie del vicepremier nonche’ ministro della cultura), 1 dj (mai sentito nominare), 1 regista, 1 musicista (autore fra l’altro delle colonne sonore dei film di Bud Spencer e Terence Hill, mica quisquiglie come quelle di Ennio Morricone), 2 conduttori TV.
In altre parole su 15 persone solo 2 si occupano di musica per professione.

Gli ospiti.
Qui l’italiano soffre profondamente, se l’etimologia di ospite significa straniero ci troviamo da una parte con un rafforzativo (ospite straniero) e dall’altra con un ossimoro (ospiti italiani).
Capisco gli stranieri (sette in cinque serate) che vengano ospitati in Italia, ma perche’ dovremmo ospitare gli italiani? Franco Battiato, Gigi D’Alessio, Elisa, Tiziano Ferro, Gianna Nannini e Renato Zero se proprio volevano si iscrivevano alla gara come tutti gli altri. Se l’hanno fatto e non sono stati presi allora perche’ ammetterli come ospiti?

Vogliamo metterci anche i comici?
Antonio Cornacchione (da Zelig come la presentatrice), Ficarra e Picone (idem), Flavio Insinna (meglio come Don Bosco o al massimo come capitano Anceschi), Neri Marcore’ (meglio come Giovanni Paolo I), Max Tortora (meglio di nulla).

Insomma, la trasmissione dovrebbe essere il Festival della canzone italiana. Non si potrebbe riportare tutto nell’ambito della canzone italiana piuttosto di cosi’ tante divagazioni? Se ci riesce bene il festivalbar perche’ Sanremo e’ Sanremo? Pardon, perche’ Sanremo non dovrebbe essere in grado di fare altrettanto?

Su raiclick per fortuna mi ripropongono solo la serata di ieri che non ho il coraggio di guardare.

E comunque l’ora sta per scadere, vado a recuperare Luisa e ci andiamo a mangiare una pizza. Perche’ Sanremo e’ una pizza! Non del tutto pero’.

Sanato.

Non perche’ il governo sia guarito con questo voto di fiducia ma perche’ fra un po’ avra’ piu’ audience la diretta del Senato rispetto al festival della canzone italiana. Non oso chiamarlo “di San Remo” per rispetto al santo. Una curiosita’, il patrono di Sanremo e’ San Romolo.

In ogni caso penso che sara’ piu’ facile per Baudo avere l’appoggio dell’Auditel che per Prodi continuare ad avere quello della sua Maggioranza di due senatori.

e-Capone.

Tutti sanno (e chi non lo sa lo legga) che Al Capone fu incastrato non per l’efferatezza delle sue azioni ma per evasione fiscale. 11 anni di carcere. Dove non puo’ l’FBI arriva l’IRS.

Infatti l’Internal Revenue Service pare abbia puntato l’occhio su eBay “rea” di ospitare fior di evasori, 2 miliardi di dollari sarebbe l’importo che la finanza d’oltreoceano vuole recuperare.

eBay, ufficialmente amante della privacy dei suoi utenti, si oppone a cedere i dati dei supervenditori (quelli che transano oltre 500mila dollari l’anno). In realta’ eBay sa bene che molti venditori si troverebbero immediatamente fuori mercato con conseguenti minori affari conclusi e minori commissioni per la stessa eBay.

Staremo a vedere cosa accade al di la dell’Atlantico e se questo avra’ ripercussioni anche da noi.

Auguri nonna.

Oggi e’ il compleanno di mia nonna, 91 per l’esattezza.

Se me lo aveste chiesto la settimana scorsa vi avrei risposto anche portati molto bene, oggi no, non posso dirvelo perche’ questa settimana e’ stata gia’ due volte al pronto soccorso. Stendo un velo pietoso sul quanto poco pronto sia perche’ divagherei.

Martedi’ e’ caduta, nessuna frattura, nessun trauma visibile, ne’ ad occhio nudo ne’ strumentalmente (le hanno fatto pure la TAC). Pero’ c’e’ stato un crollo psicologico che di colpo ha trasformato una novantenne non arzilla ma certamente autonoma in una persona bisognosa di assistenza continua.

La diagnosi impietosa, che non cito non per tutela della privacy ma per rispetto della nonna, non da scampo, la situazione non potra’ che peggiorare. E con lei anche noi, a partire da mia madre, figlia unica, soffriremo. Nello spirito per lei, nel fisico per starle accanto.

Di questi tempi in un caso simile si staccherebbe la spina, perche’ far soffrire inutilmente una povera vecchina?

Io invece oggi, dopo essere stato accanto piu’ del solito, piu’ del novantesimo compleanno dico: 100 di questi giorni!

Soddisfazione.

Non che oggi sia stata una gran giornata, ve ne parlo nel prossimo post, almeno dal punto di vista organizzativo e professionale.

Pero’ questa sera che sono in negozio a fare il bidello per il club sto lavorando all’inserimento dei prodotti del catalogo DMC su RicamArte.com.

Oggi infatti la DMC mi ha mandato il CD con tutte le immagini del catalogo, avevo iniziato a ridimensionarle quando mi sono ricordato che sono troppo bravo. Infatti il sistema di gestione delle immagini del sito e’ perfettamente in grado di prendere le immagini nella loro dimensione attuale ed adattarsele come meglio crede senza neppure perdere eccessivamente in qualita’.

Sono troppo bravo! (Me lo dico da solo perche’ non me lo dice nessun altro :-P)

Dico non dico.

Nel dodecalogo di Prodi i DICO non compaiono piu’. Hanno abdicato.

Di fatto la realta’ e’ che non citandoli hanno evitato nuove frizioni accontentando allo stesso tempo Mastella (che non li ha piu’ di fronte) che Boselli (che ha ottenuto che comunque il DDL faccia il suo percorso parlamentare). Piu’ che altro per potersi giustificare con i propri elettori.

Italia?it.

Ieri, poco prima che si consumasse quello che sappiamo c’e’ stata la presentazione del nuovo portale turistico italiano: italia.it.

Appena raggiunto il sito ti parte di sottofondo Figaro, “ma che bel piacere nel paese di qualita’”. Un premio all’originalita’ per far scappare al volo i visitatori.

Pensate ad un impiegato che in un momento di desiderio di ferie avesse la malaugurata idea di visitare il sito, sarebbe subito sgamato dai superiori e certamente per il futuro opterebbe per altre mete piu’ silenziose.

Su FF 2.0 il pulsante skip e’ una microscopica macchia sullo schermo.

In compenso il nuovo logo dell’Italia (che pare sia costato appena 100mila euro) e’ qualcosa di indescrivibile. Anzi, qualcuno e’ riusciti nell’intento. E l’ha letteralmente massacrato.

In effetti la bandiera invertita (scandaloso), quella che dovrebbe assomigliare ad una T ed all’Italia non assomiglia ne’ alla prima ne’ tantomeno alla seconda. La tradizione e la modernita’ dei 4 font utilizzati danno solo l’idea di confusione.

Infine, c’era proprio bisogno di far fare ad un americano il marchio dell’Italia? Insomma, non siamo noi gli autori del Made in Italy invidiato in tutto il mondo per originalita’ e qualita’?

Andando oltre la situazione non migliore, un tempo enorme per caricare un filmato in flash con musiche di sottofondo e il parlato in diverse lingue, almeno qui il pulsante skip e’ piu’ visibile, pero’ vista la pensantezza dell’animazione su una ADSL ad un mega il filmato a volte tentenna. Forse vogliono visitatori solo da Paesi in cui la banda minima di accesso alla rete sia 4-6 mbps. Se ne avro’ voglia provero’ da casa, ma non quando i figli sono a letto, mica voglio che si sveglino!

Ad un certo punto si arriva nella mappa con le attivita’ in corso, infatti nella zona di Milano c’e’ il Gran Premio di settembre. Dunque potrei pensare che in Italia in 7 mesi non ci siano piu’ di una dozzina di eventi per cui valga la pena venire.

Nella sezione storica compaiono le elezioni dei papi. Ma come! Se quando il Papa parla commette ingerenza dicono che commette ingerenza non si puo’ considerare l’elezione del Sommo Pontefice, almeno in epoca post-conciliare, come un avento storico italiano.

Poi mi segnalano (nelle note) anche un perfetto uso dell’inglese: “Where do you want to departure from?”

La sezione meteo e’ fenomenale. Al sud Italia ora segnala una minima di -9 (meno nove) ed una massima di +17 (piu’ diciassette). Dovrei mettermi il cappotto o la t-shirt?

[…]

Avrei voluto continuare, ma italia.it non mi risponde piu’, forse si e’ offeso prima che potessi terminare il post.