Sanremate.

Dovendo aspettare ancora un ora la fine del corso e non avendo le energie per dedicarmi a qualcosa di piu’ serio e/o di utile ho buttato un occhio alle pagine che mamma Rai dedica al festival, ovviamente che con firefox funziona male.

Partiamo dalle giurie di qualita’.
Nella sezione giovani troviamo 3 attori e due conduttori TV.
Nella sezione campioni (ma campioni de che’, non e’ una gara questa? I campioni si dovrebbero determinare alla fine, non a priori) invece ci sono: 3 attori, 2 giornalisti (fra cui la moglie del vicepremier nonche’ ministro della cultura), 1 dj (mai sentito nominare), 1 regista, 1 musicista (autore fra l’altro delle colonne sonore dei film di Bud Spencer e Terence Hill, mica quisquiglie come quelle di Ennio Morricone), 2 conduttori TV.
In altre parole su 15 persone solo 2 si occupano di musica per professione.

Gli ospiti.
Qui l’italiano soffre profondamente, se l’etimologia di ospite significa straniero ci troviamo da una parte con un rafforzativo (ospite straniero) e dall’altra con un ossimoro (ospiti italiani).
Capisco gli stranieri (sette in cinque serate) che vengano ospitati in Italia, ma perche’ dovremmo ospitare gli italiani? Franco Battiato, Gigi D’Alessio, Elisa, Tiziano Ferro, Gianna Nannini e Renato Zero se proprio volevano si iscrivevano alla gara come tutti gli altri. Se l’hanno fatto e non sono stati presi allora perche’ ammetterli come ospiti?

Vogliamo metterci anche i comici?
Antonio Cornacchione (da Zelig come la presentatrice), Ficarra e Picone (idem), Flavio Insinna (meglio come Don Bosco o al massimo come capitano Anceschi), Neri Marcore’ (meglio come Giovanni Paolo I), Max Tortora (meglio di nulla).

Insomma, la trasmissione dovrebbe essere il Festival della canzone italiana. Non si potrebbe riportare tutto nell’ambito della canzone italiana piuttosto di cosi’ tante divagazioni? Se ci riesce bene il festivalbar perche’ Sanremo e’ Sanremo? Pardon, perche’ Sanremo non dovrebbe essere in grado di fare altrettanto?

Su raiclick per fortuna mi ripropongono solo la serata di ieri che non ho il coraggio di guardare.

E comunque l’ora sta per scadere, vado a recuperare Luisa e ci andiamo a mangiare una pizza. Perche’ Sanremo e’ una pizza! Non del tutto pero’.

Sanato.

Non perche’ il governo sia guarito con questo voto di fiducia ma perche’ fra un po’ avra’ piu’ audience la diretta del Senato rispetto al festival della canzone italiana. Non oso chiamarlo “di San Remo” per rispetto al santo. Una curiosita’, il patrono di Sanremo e’ San Romolo.

In ogni caso penso che sara’ piu’ facile per Baudo avere l’appoggio dell’Auditel che per Prodi continuare ad avere quello della sua Maggioranza di due senatori.

e-Capone.

Tutti sanno (e chi non lo sa lo legga) che Al Capone fu incastrato non per l’efferatezza delle sue azioni ma per evasione fiscale. 11 anni di carcere. Dove non puo’ l’FBI arriva l’IRS.

Infatti l’Internal Revenue Service pare abbia puntato l’occhio su eBay “rea” di ospitare fior di evasori, 2 miliardi di dollari sarebbe l’importo che la finanza d’oltreoceano vuole recuperare.

eBay, ufficialmente amante della privacy dei suoi utenti, si oppone a cedere i dati dei supervenditori (quelli che transano oltre 500mila dollari l’anno). In realta’ eBay sa bene che molti venditori si troverebbero immediatamente fuori mercato con conseguenti minori affari conclusi e minori commissioni per la stessa eBay.

Staremo a vedere cosa accade al di la dell’Atlantico e se questo avra’ ripercussioni anche da noi.