Trova il film.

Offro una birra a chi riesce a trovarmi questo film.

Ambientato (non necessariamente girato) probabilmente nell’Irlanda del Nord per la presenza contemporanea di cattolici ed anglicani.

Una coppia di anglicani piuttosto depressi e con un solo figlio (lo si evince dalla storia) è in casa, dalla finestra si vede passare una famiglia numerosa di cattolici tutti sorridenti sull’altro lato della strada.

A questo punto il marito dice: “Meno male che non siamo come quei cattolici che ogni volta che fanno l’amore hanno un figlio”

La moglie, con una lacrimuccia: “Veramente è così anche per noi”

Marito: “Cosa c’entra, noi se avessimo voluto avremmo potuto farlo”

Ecco, veramente, se mi trovate titolo del film o anche solo la scena su youtube vi offro una birra.

Mozilla Firefox 3.5 Beta 4.

Ho appena installato l’ultima versione di Firefox, la 3.5 Beta 4.

Ovviamente trattandosi di una versione ancora in beta può presentare dei problemi, sappiate quindi che installate a vostro rischio e pericolo.

La velocità del sistema in generale pare decisamente incrementata, ma non so quanto possa essere l’aumento reale di prestazioni considerando che ora i plugin da me installati funzionanti sulla nuova versione sono 7 contro 16 che invece il browser si rifiuta di eseguire ritenendoli non compatibili. E purtroppo sono diversi i componenti aggiuntivi sostanzialmente necessari nella mia navigazione quotidiana.

Questo comunque non migliora l’utilizzo della memoria se consideriamo che il browser appena lanciato, con solo la finestra dell’editor di WordPress in cui sto scrivendo questo post aperta, occupa comunque circa 60 MB di memoria.

Quindi, senza andare a cercare le peculiarità di questa nuova versione per cui vi lascio ai più esperti, direi che l’aggiornamento può ancora attendere, soprattutto se si utilizzano diversi plugin necessari quotidianamente.

Non l’avevo dimenticato.

Confesso, sono un po’ in ritardo rispetto a quanto avevo promesso.

Subito dopo Pasqua ho avuto tanto da fare che sono stato costretto a rinviare, comunque con l’accordo dell’unica donatrice che ha pensato di passare tramite me.

bollettinoAlla cifra ricevuta da lei ne ho aggiunti anche dei miei provenienti dai fondi della pubblicità (come io chiedevo alla RAI così ho fatto io).

Quindi questo è il bollettino di versamento di 40 Euro a favore della Caritas de L’Aquila effettuato questo pomeriggio.

Pubblicità politica innovativa.

Non c’è dubbio che PTWG sia un genio.

Infatti ha reso disponibili per tutti due sistemi per realizzare i propri manifesti elettorali per il PD e per l’UDC.

Mi sono cimentato un po’ con questi giochi ed i risultati sono qui sotto. Certo che per il PD è più facile perché non c’è bisogno di trovare degli acronimi adatti.

Ma partiamo con la carrellata.

Se proprio vi scappa (non credo, ne ho viste di meglio in giro) potete ai termini della licenza del blog riutilizzarle liberamente mettendo un link a questo post.

Se uno o più manifesti erano già stati prodotti chiedo venia, comunque questi li ho realizzati io e non copiati da altri siti. Potete comunque segnalare l’opera originale nei commenti.

Grave ma non serio.

Sono due settimane che non scrivo nulla sul blog.

Potrei facilmente dare la colpa agli altri canali di comunicazione molto più immediati. Ed in effetti in questo periodo tendo ad abusarne.

Ma la causa principe è un’altra.

Forse qualcuno ricorderà quel che accadde l’anno scorso. Io lo ricordo benissimo.

Ebbene la situazione non è migliorata se non per il fatto che hanno finalmente riscontrato oggettivamente i miei sintomi, scritti nero su bianco in un Holter.

Ebbene sono stato messo a riposo, non posso fare sforzi e mi hanno vivamente sconsigliato di allontanarmi troppo da casa fino a che non mi sistemano.

Tutto questo ha prodotto una dose di ansia che mi da sintomi anche se non c’è nulla di nuovo e questo è poco piacevole. Perché se li segnalo a lungo andare passo per chi grida al lupo al lupo. Se invece faccio finta di nulla ho il timore di non segnalare la volta giusta.

Questo sarà di fatto un anno sabbatico, perché anche dopo la riparazione ci sarà un periodo di nuovo rodaggio o convalescenza che dir si voglia.

Spero che questo non faccia saltare anche le ferie familiari dopo la rinuncia al viaggio a Roma.

US gives 50,000 dlrs for quake-hit Italy

“We send our heartfelt condolences to the families of those killed in the earthquake. Our embassy in Rome will provide 50,000 (dollars) in emergency relief funding,” State Department spokesman Robert Wood told reporters.

via US gives 50,000 dlrs for quake-hit Italy.

Capisco che c’è la crisi, ma fare i brillanti con 50mila euro potevate pure risparmiarveli.

Via: Camillo.

Comunicato stampa riguardo al terremoto in Abruzzo — Sito Web INAF

Comunicato stampa riguardo al terremoto in Abruzzo — Sito Web INAF.

In riferimento alle notizie stampa riguardanti il terremoto che ha colpito la notte scorsa la regione Abruzzo, l’Istituto Nazionale di Astrofisica precisa quanto segue:

1. l’Istituto Nazionale di Astrofisica ha come missione e scopo lo studio dei fenomeni che avvengono nello spazio e nell’universo e non di terremoti o altri fenomeni  legati alla geofisica;

2. il signor Gioacchino Giampaolo Giuliani è un collaboratore tecnico non laureato dell’Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario di Torino, che è una delle venti strutture INAF;

3. il signor Giuliani lavora, come collaboratore tecnico, presso i Laboratori Nazionali dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) del Gran Sasso per conto di IFSI-INAF, nel quadro di una collaborazione multipartner nell’esperimento LVD (Large Volume Detector)  per la rivelazione di neutrini prodotti da collasso gravitazionale stellare;

4. le attività del signor Giuliani rispetto la presunta possibilità di previsione di terremoti non sono una ricerca INAF, ma vengono svolte dal Giuliani stesso per scopi personali al di fuori dell’orario di servizio per l’Istituto.

Perentorio direi.

Protezione civile 2.0.

Questa notte verrà ricordata per tanti e tanti anni, come ha detto Bertolaso si tratta del più violento disastro che ha colpito l’Italia dall’inizio del terzo millennio.

E questa notte la rete ha reagito in tempo reale, le notizie dai blog, ma soprattutto da twitter, sono arrivate in tempo reale. L’efficacia della piattaforma di microblogging è spaventosa, per questo Google mira a mettergli le mani sopra ma non riuscirà a farlo in tempi brevi.

Comunque il 2.0 ha superato per l’ennesima volta il mainstream.

E come l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia raccoglie informazioni direttamente presso le persone che hanno sentito il terremoto così dovrebbero fare la protezione civile e le altre amministrazioni.

La stessa protezione civile dovrebbe avvalersi di questi nuovi strumenti. Se avesse un canale twitter su cui dare notizie in tempo reale potrebbe raggiungere tantissime persone, soprattutto ai margini della zona colpita (immagino che a L’Aquila molti siano rimasti senza ADSL ed UMTS) per evitare danni maggiori (un po’ come per gli incidenti provocati dai curiosi).

Personalmente lancio una sottoscrizione a favore della Caritas diocesana de L’Aquila. Tutti i soldi ricevuti tramite PayPal indirizzati a scardovi@gmail.com verranno versati all’ente subito dopo Pasqua (pubblicherò lo screenshot del versamento).