Earned media.

Era circa 10-12 anni fa che ipotizzavo di avere, accanto allo store, un wiki. Ogni prodotto nello store avrebbe dovuto avere la sua corrispondente pagina wiki in cui gli acquirenti avrebbero potuto pubblicare testi, immagini, istruzioni ed hack riguardanti il prodotto stesso. Non sono mai riuscito ad implementarlo per vari motivi.

Era il 30 agosto 2011 (qui in forma espansa) quando per un contest al RomagnaCamp suggerii di far fare pubblicità ai viaggi direttamente ai turisti.

Che l’earned media venga scoperto/valorizzato solo oggi mi fa pensare di essere sempre troppo in anticipo sui tempi.

E così il viaggio non lo vinsi io.

Salviamo gli animali, sfruttiamo le donne.

enpaGirando per la strada ho visto questo manifesto contro l’abbandono degli animali. Io però lo trovo piuttosto vergognoso per molteplici motivi.

1. sessismo

Lo so che è una parola che va di moda, ma perché tutta la serie dei manifesti sfrutta avvenenti esemplari femminili? Forse che l’abbandono degli animali domestici sia solo questione di uomini senza cuore?

2. estetismo

Lasceresti una così?

Certo che no.

E su che cosa dovrei farmi la mia opinione? Solo sull’aspetto fisico?

E se la signorina (mi scusi la signorina ritratta, il commento non è ovviamente rivolto specificamente a lei che non conosco) puzzasse come un tauntaun*? Voi vorreste vivere costantemente con la puzza di un tauntaun accanto?

E se invece fosse un problema di incompatibilità di carattere?

Dalla foto però si evince che siccome la ragazza è avvenente non la si lascerebbe mai!

3. stalking

E se la signorina volesse lasciare il lui che legge il manifesto? Sarebbe libera di allontanarsi o verrebbe trattenuta con la forza? Fino a che punto?

NON si abbandonano gli animali

Sia chiaro che non sto in alcun modo dicendo che abbandonare gli animali sia giusto. È assolutamente sbagliato (oltre che un reato) e quando ci allontaniamo da casa per qualche giorno ci assicuriamo che il nostro cane (preso dal canile) sia regolarmente accudito. Quello che intendo dire è che per come è strutturata la pubblicità con il giusto fine di aiutare gli animali si trasforma la donna in un oggetto. Non mi piace.

 

* un tauntaun è l’animale di cui Ian Solo dice “Oh… oh… puzzava già fuori questo… dentro poi è una fogna!”