PhotoCity.

Da tempo immemore dovevo fare un regalo a Luisa.

Luisa ha un odio sviscerato verso le foto digitali, perché non vengono mai stampate e così rimane indietro sugli album da lasciare in eredità ai figli.

La stampa domestica secondo me è buona solo se devi fare poche foto e ti servono subito altrimenti né per costo, né per durata della stampa è vantaggioso.

Mi sono così da tempo messo alla ricerca di servizi di stampa professionale sia online che offline.

Offline in un piccolo centro è una scelta orripilante, non si trovano prezzi decenti (se non forse all’ipercoop che però non avrà i miei soldi). In buona sostanza ci sono i chioschi self-service con prezzi assurdi e stampe approssimative oppure i negozi di ottica che di fatto ti mandano le foto ad uno dei laboratori online con in aggiunta la loro parcella.

L’unico potrebbe essere Prink (difficile trovare un riferimento online) che ha in vetrina un cartello “foto da 0,09 euro” ma poi andando a vedere da vicino si riferisce ad un formato improbabile e per una quantità assurda (forse si tratta di quelle per i ricordini da dare ai funerali, non è il mio caso).

Mi butto online. Con una rapida ricerca trovo 10 link sponsorizzati e la possibilità di scorrere la lista ancora lunga. Li apro tutti, sia a pagamento sia contestuali. Ci sono condizioni di ogni genere, sembra di lottare fra le tariffe telefoniche.

A quel punto non potendo ogni volta che devo stampare mettermi a scrivere formule degne di un premio Nobel dell’economia preferisco rivolgermi a chi ha un listino abbastanza chiaro, che ha un software comodo per gestire tutto il lavoro e che in effetti ho già provato al tempo di un’offerta di prova gratuita.

Ovviamente nessuna sorpresa, l’ho già scritto nel titolo che si tratta di PhotoCity.

Scaricato il programma ho iniziato a sfogliare dal medesimo tutte le foto sulle varie periferiche (HD, CD, SD, penna USB). Con pochi click del mouse ho scelto le foto da stampare, la quantità per ogni foto, il formato (11×15). Terminato il lavoro altri due click hanno avviato il processo di ordinazione con l’upload delle foto tutte in serie senza tempi morti fra l’una e l’altra.

Alla fine dell’upload alle 22.42 del 18/12 chiudo il programma e passo sul sito per il pagamento con carta di credito, il sito mi dice che l’ordine verrà stampato con ogni probabilità il 20/12 alle 11.45 e spedito con posta prioritaria. I tempi sono stati inferiori e le stampe hanno lasciato il laboratorio alle 11.05 del 20 e sono giunte regolarmente con la posta del 21. In tempo perfetto per andare sotto l’albero, cosa che non speravo.

La qualità delle foto è ottima, il formato 11×15 consente di non tagliare i margini come il 10×15 che uso a casa, e visto che io sono abituato ad usare tutto lo spazio per scattare le foto mi troverei dei dettagli tagliati.

Luisa è soddisfatta ed appena ricominceranno le sue vacanze (quando i figli torneranno a scuola) procederà con gli album fotografici dei figli.

Ognuno ha le sue necessità, per le mie (non tante foto, non troppo spesso) PhotoCity è perfetto.

Daniele

una esperienza davvero utile ed interessante, il tuo blog è entrato tra i miei preferiti…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.